Il carrubo è un albero sempreverde coltivato soprattutto nel centro e sud Italia, in Spagna, in Portogallo e in Africa settentrionale, e appartiene alla famiglia delle fabaceae, la stessa dei piselli e delle fave. Si tratta a tutti gli effetti di legumi dai baccelli marroni e dall’odore caratteristico, lunghi circa 15 cm e contenenti semi al loro interno. Il sapore della carruba è molto simile a quello del cacao, ed essendo priva di caffeina è perfetta per preparare dolci e pietanze di vario genere.

Le carrube vengono utilizzate, previa lavorazione, come surrogati del cacao – la farina di carrube viene infatti scelta come ingrediente di alcune ricette per chi è allergico al cacao –, come additivi alimentari – la farina di carrube è un ottimo addensante, usato in molte preparazioni alimentari che spaziano dai gelati alle carni in scatola – e come alimenti dietetici, dato che contengono moltissimi minerali (potassio, calcio, fosforo, magnesio, zinco, selenio e ferro) e svolgono funzione antiossidante, gastro-protettiva.

Se consumate in gravidanza, inoltre, possono aiutare ad alleviare le tipiche nausee; essendo prive di glutine, le carrube possono essere consumate anche da chi soffre di celiachia.

COME UTILIZZARE LE CARRUBE

La carruba può essere un ottimo alleato per chi ama il cacao ma, per qualsiasi motivo, deve farne a meno. Per creare sfiziosi snack a base di carrube, per esempio, procuratevi delle carrube fresche, infornatene i baccelli a 120° per una decina di minuti (o più, se i baccelli sono particolarmente polposi), e sgranocchiateli durante il vostro spuntino.

Pasta fatta in casa con farina di Carrube:

Per rendere la pasta fatta in casa più profumata, colorata e con una marcia in più, provate ad aggiungere della farina di carrube, calcolandone 100 g ogni 400 g di farina di grano duro.

Crema spalmabile alla Carruba:

Se amate le creme spalmabili, potete preparane una partendo dalla farina di carrube. Con un robot da cucina, tritate delle nocciole tostate, aggiungete 1 o 2 cucchiai di farina di carrube, dell’olio di riso e del dolcificante, fino a ottenere la consistenza desiderata: il risultato sarà una crema golosa ed energetica!

Per insaporire i dolci:

Se vi piace il sapore della farina di carrube potete usarla per arricchire ogni tipo di dolce: torte, crostate, biscotti, muffin, ecc. Il gusto delle carrube si sposa perfettamente con tutto ciò che va bene insieme al cacao!

Curiosità

I semi del carrubo vengono anche chiamati carati: questo appellativo è nato per via della loro uniformità, visto che ognuno, infatti, pesa esattamente 1/5 di grammo, e venivano utilizzati dalle civiltà antiche per pesare oggetti di valore!

Carrube: Proprietà, Caratteristiche e Usi in Cucina | Sicilia Agrumi

-5% SCONTO E 1KG LIMONI OMAGGIO

Se ti iscriviti alla nostra newsletter riceverai un coupon sconto del 5% valido sul tuo primo acquisto e 1 kg di Limone di Siracusa IGP omaggio.

 
Holler Box
0
Carrello
Wishlist 0
Continue Shopping
WhatsApp chat